Lezioni di Chitarra Elettrica: Come Iniziare

Lezioni di Chitarra Elettrica: ecco come iniziare se vuoi imparare a suonare la chitarra elettrica.

Spesso chi inizia a suonare la chitarra lo fa partendo dalla chitara classica o acustica perchè solitamente è quella che si ha in casa, magari ereditata dal papà o dalla mamma. Sono molto più frequenti le chitarre classiche nelle case degli italiani e poi quelle acustiche. Di solito se si possiede in casa una chitarra elettrica è perchè c’è qualcuno in famiglia che ha imparato seriamente a suonare la chitarra e che ha seguito delle lezioni di chitarra elettrica. Difficilmente una persona che possiede una chitarra elettrica non la sa suonare bene, a meno che non l’abbia appena comprata.

Detto questo, sembra che molti chitarristi si facciano degli scrupoli ad imparare a suonare la chitarra direttamente con la chitarra elettrica.

Si tratta di pareri soggettivi, ma comunque io credo una cosa: se hai già le idee chiare e sai che vuoi imparare a suonare la chitarra elettrica è inutile cominciare con un tipo di chitarra diversa per poi doversi in seguito adattarsi al nuovo tipo di chitarra.

Io consiglio sempre di partire subito con lo strumento giusto, quello per cui si è deciso di cominciare a suonare e fare delle lezioni di chitarra mirate, con le tecniche giuste.

Questo non toglie il fatto che le prime lezioni di chitarra sono uguali per tutti. Se devi cominciare da zero puoi seguire a questo link le lezioni di chitarra gratuite multimediali: lezioni di chitarra.

Quindi parti pure con queste lezioni di chitarra che sono uguali per tutti, impara bene tutte le tecniche fondamentali della chitarra seguendo il corso con una chitarra elettrica se puoi scegliere (se no fa niente, puoi cominciare anche con un altro tipo di chitarra). Poi, quando conoscerai bene le basi puoi specializzarti nello stile a te più adatto.

Ci saranno altri chitarristi che ti diranno che è meglio iniziare con una chitarra classica perchè è più difficile e così quando passi all’elettrica ti sembra tutto più facile, ma sono pareri. Secondo me, fai una fatica gratuita in più ed il gioco non vale la candela.

Buon percorso e buona musica!

Lezioni di Chitarra: l’Accordo Suona Male, Come Fare?

Lezioni di Chitarra: all’inizio succede spesso che gli accordi non suonano come dovrebbero, ecco come comportarsi.

(Ricorda che se vuoi imparare a suonare la chitarra da zero puoi scaricare 5 lezioni di chitarra molto semplici da questo link: clicca qui)

Uno dei problemi più frequenti che in realtà succedono a qualunque aspirante chitarrista che vuole imparare a suonare è quello per cui gli accordi non suonano come dovrebbero. E’ una cosa assolutamente normale per chi affronta le prime lezioni di chitarra, però molti miei studenti ed iscritti al mio corso di chitarra online mi chiedono dei consigli in più per superare questa difficoltà e quindi sono sceso ancora più in profondità e nel dettaglio per essere maggiormente di aiuto e per darti la possibilità di imparare e migliorare più velocemente.

Le Cause

Prima di tutto bisogna capire il perchè l’accordo non suona come dovrebbe, perchè a seconda del problema di suono o di postura delle dita andremo ad agire in diversi ambiti per sistemare la situazione.

Capire da dove proviene il problema ed il perchè è abbastanza semplice, ti basterà tenere le dita nella posizione dell’accordo e suonare una corda alla volta. Ovviamente, quando senti che una corda non suona come dovrebbe, poni l’attenzione sulla mano sinistra e controlli quale potrebbe essere il problema e poi si agisce per sistemare la posizione delle dita (dopodichè si esegue questo controllo per tutte le corde e si sistemano tutti i problemi).

Le cause del cattivo suono dell’accordo possono essere:

– Un dito che è posizionato su una corda vicina, sfiora la corda interessata, così da farla suonare in modo non corretto.

– Un dito posizionato sulla stessa corda non la preme correttamente.

– La chitarra non è accordata correttamente (impara ad accordarla con le lezioni di chitarra per partire da zero).

– C’è un problema sulla chitarra (potrebbe trattarsi dell’action troppo basso).

Come Risolvere il Problema

Se il problema è che il polpastrello di un dito vicino sfiora la corda e non le permette di vibrare nel modo corretto provocando un suono muto, allora procedi in questo modo:

– Mantieni sempre la posizione dell’accordo di chitarra.

– Suona solo la corda che presenta il problema e cerca di mettere il più possibile le dita a martello (il più perpendicolari possibile alla tastiera della chitarra) in modo che non si infastidiscano tra loro.

– Quando comincia a suonare correttamente controlla che la corda dove c’era il dito incriminato suoni bene ugualmente (a volte spostando il dito non si fa attenzione che si sta premendo male la nota che si deve fare con quel dito).

Ricorda che devi spostare millimetricamente le dita e provare a sentire il suono della corda singola.

Se invece il problema è che non riesci a premere bene una corda per farla suonare correttamente, oltre a provare a spostare millimetricamente il dito e sentire come cambia il suono, controlla che tu abbia il dito che schiaccia il tasto, il più vicino possibile al tasto successivo (in questo modo servirà meno pressione per far suonare la nota).

Ricordati di iscriverti alle lezioni di chitarra per imparare da zero!

Lezioni di Chitarra: Cambiare gli Accordi

Lezioni di Chitarra: ecco alcuni consigli per cambiare accordi più velocemente.

(Ricorda che se vuoi imparare a suonare la chitarra da zero puoi scaricare 5 lezioni di chitarra molto semplici da questo link: clicca qui)

Una delle richieste che mi capita di leggere più spesso tra i commenti delle lezioni di chitarra gratuite è se c’è un metodo per milgiorare nella velocità del cambio degli accordi.

Il problema della velocità nel cambio degli accordi è un problema comune tra chi sta cominciando ad imparare a suonare la chitarra ed è normale che sia così. Con la pratica si diventa sempre più veloci e se si suona costantemente quasi tutti i giorni, in un paio di mesi si riesce ad arrivare ad un ottima velocità nel cambio degli accordi.

Comunque, ai miei studenti questo non bastava, volevano capire meglio se potevo dare qualche consiglio per velocizzare il cambio ed in effetti, dopo averci pensato sono riuscito a trovare diversi consigli interessanti.

Consiglio 1: La mano destra

Questo è assolutamente il consiglio più importante di tutti. E’ l’unico consiglio che mi è stato dato a me quando ho iniziato e che mi ha fatto fare un salto di qualità non indifferente.

La mano destra non deve seguire la sinistra, ma deve continuare il suo ritmo.

Mi spiego meglio. La cosa che vedo fare più spesso dai miei allievi è che quando devono cambiare un accordo, oltre a fermare la mano sinistra fermano anche la mano destra. Questo non si deve fare.

La cosa migliore da fare è far continuare sempre il ritmo con la mano destra e la mano sinistra deve adattarsi al ritmo, quindi se rimane indietro non importa, la canzone o l’esercizio va avanti. Se ci metti tanto a cambiare accordo dovrai necessariamente partire prima a cambiarlo, in modo da arrivare giusto con il cambio.

Quindi lascia andare la mano destra a ritmo.

Consiglio 2: Anticipa

Una cosa che mi capita spesso di notare e che capitava anche a me all’inizio è che cominciamo a pensare all’accordo successivo solo quando dobbiamo cambiarlo. Sbagliatissimo!

Il secondo consiglio è:

Appena sistemi un accordo pensa subito al cambio successivo.

In questo modo otlre a prepararti mentalmente alla velocità del cambio, avrai il tempo di pensare a come muovere le dita in modo da fare movimenti più corti e veloci nel momento in cui arriva il cambio.

Infatti, se pensiamo ad esempio al cambio di accordo da DO a LA-, in quel caso se ci pensi bene, ti basterà spostare solo un dito per fare il cambio di accordo. Ecco perchè prepararsi subito mentalmente al cambio successivo ti permetterà di fare un cambio più veloce ed intelligente.

Consiglio 3: Allenati

Con questo consiglio non ti voglio dire semplicemente che devi fare pratica, ma ti consiglio più precisamente il modo in cui ti devi allenare.

Attenzione: questi esercizi falli solo quando sei già abbastanza veloce.

In pratica si tratta di esercitarsi esclusivamente nel cambio degli accordi e nient’altro. Come? Semplice:

  1. Scegli 2 accordi a caso
  2. Imposta il metronomo ad una velocità molto bassa
  3. Fai una pennata per ogni bmp di metronomo ed una pennata per ogni accordo
  4. Ripeti i due accordi fino a che il cambio non ti risulta automatico
  5. Ripeti dal punto 1 scegliendo altri 2 accordi

Questo ti permette di ottimizzare moltissimo i tempi di esercizio. Infatti se suoni delle canzoni intere, alleni il cambio di accordi ogni tot pennate e quindi ad esempio fai meno cambi di accordo nello stesso arco di tempo ed in più sono sempre i soliti cambi nelle canzoni più comuni.

In questo modo l’allenamento è molto più mirato.

Ricordati che se vuoi imparare a suonare la chitarra puoi seguire le mie lezioni per partire da zero a questo link: lezioni di chitarra.

Lezioni di Chitarra: Improvvisare con la Chitarra

Lezioni di Chitarra: oggi parliamo di un argomento che mi sta molto a cuore, l’improvvisazione.

(Se vuoi imparare ad improvvisare con la chitarra, ma non ne hai mai presa in mano una puoi seguire le lezioni per partire da zero cliccando qui)

L’improvvisazione per me è la cosa più importante per chi suona uno strumento. L’improvvisazione ti permette di esprimere il tuo modo di essere, il tuo modo di sentire una canzone, il tuo punto di vista rispetto ad una certa canzone… l’improvvisazione ti permette di esprimere.

Sicuramente ci sarà sempre chi vorrà utilizzare uno strumento solo per accompagnare (magari per suonare e cantare con gli amici, o per cantare da soli), ma una buona parte di chi suona uno strumento vorrebbe creare ed esprimere qualcosa attraverso esso.

Per fare questo però bisogna seguire bene tutte le lezioni di chitarra precedenti al momento dell’improvvisazione, in modo da poter sfruttare le migliori tecniche per il nostro assolo.

Anche se si può cominciare ad improvvisare già nel momento in cui si conoscono le scale, io credo che tutto il percorso di lezioni di chitarra per la conoscienza delle tecniche più avanzate si concluda proprio con l’utilizzo di queste tecniche nell’improvvisazione.

La tecnica e le lezioni servono per darti la possibilità di divertirti ed esprimerti al meglio.

Immagina di dover scrivere a parole le tue emozioni. Ce la faresti ugualmente conoscendo solo metà delle parole della lingua italiana? Ce la potresti fare, ma sicuramente non riusciresti ad esprimere i concetti al meglio come se conoscessi tutte le parole.

Ecco perchè improvvisare con la chitarra dopo aver studiato tutte le tecniche, diventa molto più interessante.

Qui di seguito puoi vedere un video in cui improvviso su una base, utilizzando la scala pentatonica (per imparare a suonare la chitarra fai le lezioni di chitarra gratis):

Lezioni di Chitarra: il Barrè

Lezioni di Chitarra: oggi parliamo di uno dei problemi principali dei chitarristi alle prime armi, il barrè.

(Ricorda che se vuoi imparare a suonare la chitarra da zero puoi scaricare 5 lezioni di chitarra molto semplici da questo link: clicca qui)

Le prime cose che si imparano dopo ovviamente le impostazioni base per accordare la chitarra e tenerla in mano, sono gli accordi di chitarra. All’interno di questa grande categoria di lezioni di chitarra troviamo gli accordi semplici, complessi e con barrè.

Purtroppo tutti ci devono passare. C’è un momento, durante la formazione di un chitarrista che ci si deve scontrare con una frustrazione molto intensa. Questo succede quando si deve imparare a fare il barrè.

Il barrè è quando, per fare un accordo, devi premere 5 o 6 corde con il dito indice, mentre posizioni le altre dita per completare l’accordo. Premere tutte quelle corde con il dito indice è veramente difficile. O meglio, è difficile che le corde che premi con l’indice suonino tutte correttamente.

In realtà all’inizio ti sembrerà impossibile che si possa fare una cosa del genere, che tu ci possa riuscire. In realtà come tante cose con la chitarra è questione di tempo. Il problema però è che per il barrè ci vuole molto più tempo rispetto ad altre tecniche difficili, ma è una cosa fondamentale da imparare perchè ci sono diversi accordi che si possono eseguire solo con il barrè.

Ci vuole pazienza e non bisogna mettersi assolutamente fretta per imparare ad eseguire il barrè per due motivi:

1- Non è possibile imparare a farlo correttamente in poco tempo. Ti dovrai esercitare con costanza per migliorarlo sempre e ti dovrai accontentare del suono che ne esce le prime volte (di solito un brutto suono).

2- Rischi di rovinarti i tendini. Per fare il barrè sforzi molto i muscoli ed i tendini dell’avanbraccio del polso e delle dita, quindi mi raccomando, non avere fretta per imparare il barrè. Piuttosto esercitati spesso, per poco tempo, ma con costanza. 5 minuti al giorno di esercizi per il barrè possono bastare!

Nelle prossime lezioni di chitarra ti scriverò qualche consiglio pratico per migliorare il barrè.

Se non sai suonare la chitarra e vuoi imparare da zero vai a questo link: Lezioni di chitarra.