Lezioni di Chitarra: l’Accordo Suona Male, Come Fare?

Lezioni di Chitarra: all’inizio succede spesso che gli accordi non suonano come dovrebbero, ecco come comportarsi.

(Ricorda che se vuoi imparare a suonare la chitarra da zero puoi scaricare 5 lezioni di chitarra molto semplici da questo link: clicca qui)

Uno dei problemi più frequenti che in realtà succedono a qualunque aspirante chitarrista che vuole imparare a suonare è quello per cui gli accordi non suonano come dovrebbero. E’ una cosa assolutamente normale per chi affronta le prime lezioni di chitarra, però molti miei studenti ed iscritti al mio corso di chitarra online mi chiedono dei consigli in più per superare questa difficoltà e quindi sono sceso ancora più in profondità e nel dettaglio per essere maggiormente di aiuto e per darti la possibilità di imparare e migliorare più velocemente.

Le Cause

Prima di tutto bisogna capire il perchè l’accordo non suona come dovrebbe, perchè a seconda del problema di suono o di postura delle dita andremo ad agire in diversi ambiti per sistemare la situazione.

Capire da dove proviene il problema ed il perchè è abbastanza semplice, ti basterà tenere le dita nella posizione dell’accordo e suonare una corda alla volta. Ovviamente, quando senti che una corda non suona come dovrebbe, poni l’attenzione sulla mano sinistra e controlli quale potrebbe essere il problema e poi si agisce per sistemare la posizione delle dita (dopodichè si esegue questo controllo per tutte le corde e si sistemano tutti i problemi).

Le cause del cattivo suono dell’accordo possono essere:

– Un dito che è posizionato su una corda vicina, sfiora la corda interessata, così da farla suonare in modo non corretto.

– Un dito posizionato sulla stessa corda non la preme correttamente.

– La chitarra non è accordata correttamente (impara ad accordarla con le lezioni di chitarra per partire da zero).

– C’è un problema sulla chitarra (potrebbe trattarsi dell’action troppo basso).

Come Risolvere il Problema

Se il problema è che il polpastrello di un dito vicino sfiora la corda e non le permette di vibrare nel modo corretto provocando un suono muto, allora procedi in questo modo:

– Mantieni sempre la posizione dell’accordo di chitarra.

– Suona solo la corda che presenta il problema e cerca di mettere il più possibile le dita a martello (il più perpendicolari possibile alla tastiera della chitarra) in modo che non si infastidiscano tra loro.

– Quando comincia a suonare correttamente controlla che la corda dove c’era il dito incriminato suoni bene ugualmente (a volte spostando il dito non si fa attenzione che si sta premendo male la nota che si deve fare con quel dito).

Ricorda che devi spostare millimetricamente le dita e provare a sentire il suono della corda singola.

Se invece il problema è che non riesci a premere bene una corda per farla suonare correttamente, oltre a provare a spostare millimetricamente il dito e sentire come cambia il suono, controlla che tu abbia il dito che schiaccia il tasto, il più vicino possibile al tasto successivo (in questo modo servirà meno pressione per far suonare la nota).

Ricordati di iscriverti alle lezioni di chitarra per imparare da zero!

Lezioni di Chitarra: Cambiare gli Accordi

Lezioni di Chitarra: ecco alcuni consigli per cambiare accordi più velocemente.

(Ricorda che se vuoi imparare a suonare la chitarra da zero puoi scaricare 5 lezioni di chitarra molto semplici da questo link: clicca qui)

Una delle richieste che mi capita di leggere più spesso tra i commenti delle lezioni di chitarra gratuite è se c’è un metodo per milgiorare nella velocità del cambio degli accordi.

Il problema della velocità nel cambio degli accordi è un problema comune tra chi sta cominciando ad imparare a suonare la chitarra ed è normale che sia così. Con la pratica si diventa sempre più veloci e se si suona costantemente quasi tutti i giorni, in un paio di mesi si riesce ad arrivare ad un ottima velocità nel cambio degli accordi.

Comunque, ai miei studenti questo non bastava, volevano capire meglio se potevo dare qualche consiglio per velocizzare il cambio ed in effetti, dopo averci pensato sono riuscito a trovare diversi consigli interessanti.

Consiglio 1: La mano destra

Questo è assolutamente il consiglio più importante di tutti. E’ l’unico consiglio che mi è stato dato a me quando ho iniziato e che mi ha fatto fare un salto di qualità non indifferente.

La mano destra non deve seguire la sinistra, ma deve continuare il suo ritmo.

Mi spiego meglio. La cosa che vedo fare più spesso dai miei allievi è che quando devono cambiare un accordo, oltre a fermare la mano sinistra fermano anche la mano destra. Questo non si deve fare.

La cosa migliore da fare è far continuare sempre il ritmo con la mano destra e la mano sinistra deve adattarsi al ritmo, quindi se rimane indietro non importa, la canzone o l’esercizio va avanti. Se ci metti tanto a cambiare accordo dovrai necessariamente partire prima a cambiarlo, in modo da arrivare giusto con il cambio.

Quindi lascia andare la mano destra a ritmo.

Consiglio 2: Anticipa

Una cosa che mi capita spesso di notare e che capitava anche a me all’inizio è che cominciamo a pensare all’accordo successivo solo quando dobbiamo cambiarlo. Sbagliatissimo!

Il secondo consiglio è:

Appena sistemi un accordo pensa subito al cambio successivo.

In questo modo otlre a prepararti mentalmente alla velocità del cambio, avrai il tempo di pensare a come muovere le dita in modo da fare movimenti più corti e veloci nel momento in cui arriva il cambio.

Infatti, se pensiamo ad esempio al cambio di accordo da DO a LA-, in quel caso se ci pensi bene, ti basterà spostare solo un dito per fare il cambio di accordo. Ecco perchè prepararsi subito mentalmente al cambio successivo ti permetterà di fare un cambio più veloce ed intelligente.

Consiglio 3: Allenati

Con questo consiglio non ti voglio dire semplicemente che devi fare pratica, ma ti consiglio più precisamente il modo in cui ti devi allenare.

Attenzione: questi esercizi falli solo quando sei già abbastanza veloce.

In pratica si tratta di esercitarsi esclusivamente nel cambio degli accordi e nient’altro. Come? Semplice:

  1. Scegli 2 accordi a caso
  2. Imposta il metronomo ad una velocità molto bassa
  3. Fai una pennata per ogni bmp di metronomo ed una pennata per ogni accordo
  4. Ripeti i due accordi fino a che il cambio non ti risulta automatico
  5. Ripeti dal punto 1 scegliendo altri 2 accordi

Questo ti permette di ottimizzare moltissimo i tempi di esercizio. Infatti se suoni delle canzoni intere, alleni il cambio di accordi ogni tot pennate e quindi ad esempio fai meno cambi di accordo nello stesso arco di tempo ed in più sono sempre i soliti cambi nelle canzoni più comuni.

In questo modo l’allenamento è molto più mirato.

Ricordati che se vuoi imparare a suonare la chitarra puoi seguire le mie lezioni per partire da zero a questo link: lezioni di chitarra.

Lezioni di Chitarra: il Barrè

Lezioni di Chitarra: oggi parliamo di uno dei problemi principali dei chitarristi alle prime armi, il barrè.

(Ricorda che se vuoi imparare a suonare la chitarra da zero puoi scaricare 5 lezioni di chitarra molto semplici da questo link: clicca qui)

Le prime cose che si imparano dopo ovviamente le impostazioni base per accordare la chitarra e tenerla in mano, sono gli accordi di chitarra. All’interno di questa grande categoria di lezioni di chitarra troviamo gli accordi semplici, complessi e con barrè.

Purtroppo tutti ci devono passare. C’è un momento, durante la formazione di un chitarrista che ci si deve scontrare con una frustrazione molto intensa. Questo succede quando si deve imparare a fare il barrè.

Il barrè è quando, per fare un accordo, devi premere 5 o 6 corde con il dito indice, mentre posizioni le altre dita per completare l’accordo. Premere tutte quelle corde con il dito indice è veramente difficile. O meglio, è difficile che le corde che premi con l’indice suonino tutte correttamente.

In realtà all’inizio ti sembrerà impossibile che si possa fare una cosa del genere, che tu ci possa riuscire. In realtà come tante cose con la chitarra è questione di tempo. Il problema però è che per il barrè ci vuole molto più tempo rispetto ad altre tecniche difficili, ma è una cosa fondamentale da imparare perchè ci sono diversi accordi che si possono eseguire solo con il barrè.

Ci vuole pazienza e non bisogna mettersi assolutamente fretta per imparare ad eseguire il barrè per due motivi:

1- Non è possibile imparare a farlo correttamente in poco tempo. Ti dovrai esercitare con costanza per migliorarlo sempre e ti dovrai accontentare del suono che ne esce le prime volte (di solito un brutto suono).

2- Rischi di rovinarti i tendini. Per fare il barrè sforzi molto i muscoli ed i tendini dell’avanbraccio del polso e delle dita, quindi mi raccomando, non avere fretta per imparare il barrè. Piuttosto esercitati spesso, per poco tempo, ma con costanza. 5 minuti al giorno di esercizi per il barrè possono bastare!

Nelle prossime lezioni di chitarra ti scriverò qualche consiglio pratico per migliorare il barrè.

Se non sai suonare la chitarra e vuoi imparare da zero vai a questo link: Lezioni di chitarra.

Lezioni di Chitarra: Ritmica

Lezioni di Chitarra: ecco alcuni consigli per migliorare la ritmica e per creare dei ritmi interessanti da zero.

(Ricorda che se vuoi imparare a suonare la chitarra da zero puoi scaricare 5 lezioni di chitarra molto semplici da questo link: clicca qui)

Succede sempre una cosa quando si è alle prime armi. Si imparano le basi della chitarra con le prime lezioni, gli esercizi di riscaldamento, si imparano gli accordi e poi si comincia a suonare le prime canzoni con la chitarra. Fino a qui tutto bene.

Poi subentra un problema. Si perchè la foga di imparare diversi accordi per fare le tue canzoni preferite hai dimenticato di studiare le lezioni di chitarra di ritmica e questo fa succedere una cosa abbastanza noiosa che porta molti apprendisti chitarristi a mollare il colpo quasi subito.

Succede che dopo un pò che suoni le canzoni con gli accordi, in modalità strumming, ci si accorge che si suonano sempre gli stessi ritmi con la mano destra. Questo annoia molto. A volte viene anche il nervoso perchè nelle maggior parti delle lezioni di chitarra che si trovano in giro, non ti insegnano subito qualche ritmo originale, ma solo a fare 4 pennate per ogni battuta (cosa molto noiosa da fare per più di 2 settimane).

Invece, suonare la chitarra conoscendo diverse ritmiche è molto più bello. Ecco perchè ho deciso di creare qualcosa che risolvesse questo problema per chi magari non ha seguito le mie lezioni di chitarra di base, ma ha seguito quelle di qualcun’altro. Ma anche per quelli che hanno seguito le mie lezioni, ma che vogliono migliorare la ritmica e provare molti altri ritmi.

Prima di tutto a questo link puoi ricevere una lezione video che ti spiega come creare un ritmo semplice con la chitarra: Creare ritmi semplici con la chitarra.

Questo video è molto indicato per chi è alle prime armi e non sa come fare nel momento in cui vuole imparare una nuova canzone con la chitarra con gli accordi, tipo le canzoni da canzoniere.

Se sei un passo avanti a questo step e già provi a creare dei ritmi semplici con la chitarra, allora vai a questo link e leggi di cosa si tratta: Archivio Ritmi.

Si tratta proprio di un archivio di ritmi per chitarra, sia per chitarra acustica, sia per chitarra elettrica (in powerchord) che potrai provare ed imparare sia per usare questi ritmi per le tue canzoni, sia per utilizzare questi ritmi in altre canzoni.

Lezioni di Chitarra: l’Importanza del Riscaldamento

Lezioni di Chitarra: in questa lezione di chitarra parliamo dell’importanza del riscaldamento prima di suonare.

(Ricorda che se vuoi imparare a suonare la chitarra da zero puoi scaricare 5 lezioni di chitarra molto semplici da questo link: clicca qui)

Gli esercizi di riscaldamento prima di suonare sono importanti per diversi motivi, in particolare per 2 motivi principali.

Il primo motivo, il più importante, tocca di più i chitarristi un pò più esperti che si allenano per migliorare tecnica e velocità. Gli esercizi di riscaldamento in questo caso sono molto importanti, anzi, fondamentali in quanto prevengono brutte tendiniti.

Non voglio utilizzare questa lezione di chitarra per farti prendere paura. Suonare la chitarra non è assolutamente uno sport estremo 🙂 Comunque ci sono degli accorgimenti da prendere per evitare di stressare troppo i tendini ed i muscoli dell’avanbraccio.

Può succedere infatti, senza aver fatto gli esercizi di riscaldamento, di sforzare troppo gli arti e infiammarli. E’ esattamente come un atleta he deve fare stretching prima di fare una gara, ma anche prima di un allenamento.

Tutti i chitarristi famosi fanno gl iesercizi di stretching o riscladamento ogni volta prima di suonare.

Ritengo che questa sia una delle cose più importanti che puoi imparare nelle lezioni di chitarra e mi stupisco che molti maestri non tocchino mai l’argomento.

Il secondo motivo è più adatto a chi inizia a suonare la chitarra e sta imparando, infatti, eseguire sempre gli esercizi di riscaldamento prima di suonare ti permette di imparare e migliorare molto più velocemente perchè sono esercizi che aiutano a sciogliere le dita e quindi migliorare l’agilità delle tue dita.

Per scoprire i principali esercizi di stretching o riscaldamento ti basterà seguire le mie 5 lezioni di chitarra gratis che trovi a questo link: Lezioni di Chitarra.

Vedrai come ti aiuteranno e quanto veloce imparerai grazie a questi esercizi!

Lezioni di Chitarra: il Cambio degli Accordi

Lezioni di Chitarra: oggi vediamo come affrontare una delle prime grosse difficoltà che un aspirante chitarrista incontra, il cambio degli accordi.

(Ricorda che se vuoi imparare a suonare la chitarra da zero puoi scaricare 5 lezioni di chitarra molto semplici da questo link: clicca qui)

Quando si comincia a suonare la chitarra una delle prime cose che si trovano nelle lezioni di chitarra sono gli accordi. Si perchè di solito si parte prima ad utilizzare la chitarra come strumento di accompagnamento per poi passare invece allo studio della chitarra solistica per diventare i veri protagonisti delle canzoni.

Così, all’inizio sorgono diversi grandi problemi che derivano dallo studio degli accordi di chitarra. I due principali sono:

– La lentezza nel cambio degli accordi all’interno di una canzone o esercizio

– La difficoltà nell’eseguire il barrè

Per quanto riguarda il barrè lo andremo a vedere in un altro articolo, oggi ci concentriamo sul primo problema, quello del cambio degli accordi.

Molti dei commenti che mi arrivano nelle lezioni di chitarra gratuite che parlano delle difficoltà esprimono proprio questo problema. Mi chiedono spesso “Sono troppo lento nel cambio degli accordi, è normale?“.

Beh, prima di tutto non ti devi preoccupare se anche tu hai questo problema perchè è assolutamente normale. Addirittura ci sono chitarristi che magari hanno trascurato un pò lo studio degli accordi che si trovano a suonare le canzoni rock famose e poi sono molto lenti nel cambio degli accordi.

Questo perchè è una cosa che bisogna allenare! Soprattutto all’inizio la devi allenare molto.

Poi perchè magari affronti la cosa nel modo sbagliato perchè nessuno ti dice come fare nelle lezioni di chitarra, ed ecco che io sono qui per questo in questo momento.

Come Fare

Per prima cosa, il miglior consiglio che ti posso dare è questo: non fermare mai la mano destra. Se stai facendo un ritmo con la mano destra, questa non deve fermarsi se la mano sinistra con cui cambi gli accordi si trova in ritardo.

Questo è il consiglio migliore. Anche se attui solo questo consiglio noterai dei grandi miglioramenti.

Secondo. Nel momento in cui parti con un accordo pensa già da subito al successivo che devi fare. Non aspettare di finire le pennate per quell’accordo per pensare a sistemare le dita per l’accordo successivo, pensaci subito!

Terzo. Se ci metti tanto a cambiare l’accordo, parti prima. L’importante è che arrivi alla prima pennata dell’accordo con l’accordo stesso già pronto e suonante.

Segui questi consigli e molto probabilmente risolverai il problema della lentezza nel cambio degli accordi in pochissimo tempo con la giusta pratica.

Ricordati che puoi scaricare le lezioni di chitarra gratis per imparare da zero qui: lezioni di chitarra.

Buone suonate allora!

Lezioni di Chitarra: Leggere le Tablature

Lezioni di Chitarra: in questo articolo andiamo a vedere un passo fondamentale da affrontare per ogni chitarrista, leggere le tablature.

Imparare a leggere le tablature è molto importante per qualsiasi chitarrista per un semplice motivo: se sai leggere le tablature puoi imparare qualsiasi canzone (capacità tecniche permettendo ovviamente).

In realtà c’è bisogno anche di conoscere e saper leggere gli spartiti, però ci sono molte canzoni che si possono capire benissimo anche senza l’affiancamento dello spartito classico.

Ci sono molti siti che mettono online le tablature delle canzoni senza spartiti. Qual’è la differenza? La differenza sta nel fatto che senza lo spartito non sai quanto dura una certa nota, o per quanto la devi suonare, se ci sono pause, ecc… In poche parole, lo spartito ti fa capire il tempo.

Si può fare a meno dello spartito quando il tempo già lo conosciamo, non ci sono pezzi troppo veloci da imparare e abbiamo un orecchio sufficientemente allenato ad ascoltare la chitarra.

In questa lezione di chitarra andiamo a vedere la prima parte di un video che spiega a leggere le tab. Questo video può esserti di grande aiuto, ma se vuoi vedere il video completo e ricevere anche le 5 lezioni di chitarra per partire da zero gratis puoi andare a questo link (il video integrale di questa lezione lo trovi nella seconda lezione).

Ecco intanto il video dove puoi capire le prime semplici nozioni per imparare a leggere le tablature (è molto semplice):

Clicca qui per ricevere 5 lezioni per imparare a suonare la chitarra (e vedere il video integrale).

Come hai potuto vedere, leggere le tablature è molto semplice, basta capire solo poche semplici cose. Una volta capite quelle potrai suonare qualsiasi canzone, quindi non mi resta che augurarti un buon divertiment0 con la tua chitarra!

Lezioni di Chitarra: Quanto Tempo Dedicare

Lezioni di Chitarra: quanto tempo bisogna dedicare alla chitarra per imparare a suonare bene? Ecco cosa ne penso.

Clicca qui per accedere alle lezioni di chitarra per imparare da zero.

Imparare a suonare la chitarra non è un’impresa difficile anche se questo è quello che sembra. Sicuramente è difficile se dopo qualche giorno si pretende di suonare come Jimi Hendrix, ma questo è sbagliato.

Bisogna fare piccoli passi ogni giorno. Suonare ed esercitarsi troppo non va bene, si rischia di imparare male, avere un’impostazione sbagliata e finire per suonare male.

La cosa migliore da fare a mio parere è esercitarsi almeno dai 20 ai 40 minuti al giorno con 2 giorni di pausa in una settimana. Per alcuni i giorni di pausa dalle lezioni di chitarra possono essere il Sabato e la Domenica, ma per altri quei giorni possono essere degli ottimi giorni perchè si ha diverso tempo da impiegare per questo bellissimo hobby.

Queste almeno sono le indicazioni che ti chiedo di seguire se stai iniziando da zero. Può essere che tu non abbia tutto questo tempo, oppure può essere come quando ho iniziato io che sia troppo poco questo tempo e tu voglia suonare di più tutti i giorni e per più tempo.

In questo caso ti chiedo di fare molta attenzione. Devi fare attenzione al tuo corpo, soprattutto i muscoli dell’avanbraccio sinistro e i tendini dello stesso. Appena senti qualche dolore fastidioso, anche solo un accenno riposati per almeno 5 minuti. Questo è molto importante perchè rischi di mandare fuori uso il tuo braccio, e non solo per suonare la chitarra, anche per tutto il resto.

Cerca di essere costante. Non fare 4 ore in un giorno e poi ti fermi per 6 giorni. Così non serve quasi a niente. La cosa migliore è suonare con costanza. Se non riesci a fare 40 minuti al giorno fanne solo 20, ma fallo per 5 giorni alla settimana, anche 6, ma devi prendere l’abitudine, se no ti fermerai presto.

Ecco perchè nelle lezioni di chitarra gratis che ho creato, ti invio una lezione ogni 2 giorni, in modo da forzare la costanza. Oltre 23.000 persone hanno seguite quelle lezioni e si sono trovati tutti molto bene, sono sicuro che anche per te ci sarà da divertirsi!

Lezioni di Chitarra: Inizio

Lezioni di Chitarra: cosa devi fare nel momento in cui decidi di imparare a suonare la chitarra? Ecco i primi passi da fare.

Cominciare a suonare la chitarra da zero può essere disarmante, ci sono molte cose da imparare e ci sono molti corsi di chitarra che si possono seguire, e poi quale chitarra devi comprare?

Ecco qualche consiglio per fare un pò di ordine e cominciare con il piede giusto.

La Chitarra

Prima di tutto c’è bisogno di una chitarra. Se hai già una chitarra in casa, non ti preoccupare, qualunque tipo di chitarra sia la tua, se ha 6 corde va benissimo per cominciare, che sia elettrica, acustica o classica.

Se hai già bene in mente quale tipo di chitarra poi andrai a suonare più avanti allora comincia fin dalle prime lezioni di chitara da quella. Se ad esempio sai già che suonerai la chitarra elettrica, se vuoi puoi cominciare subito con quella se ce l’hai, se no va benissimo anche una qualsiasi chitarra fino a che non ti compri quella che ti piace.

Il Plettro

A meno che non  vuoi cominciare da subito ad imparare il fingerstyle o fingerpicking che sono modi di suonare la chitarra dove non si usa il plettro ma si usano direttamente le dita o le unghie della mano destra per pizzicare le corde, avrai bisogno di un plettro.

Non ti preoccupare, ti costerà probabilmente solo un euro. Ci sono diversi tipi di plettro però, dato che sei all’inizio è giusto prenderne uno medium, quindi di medio spessore.

Va bene uno qualsiasi, scegli quello che ti piace di più, poi più avanti vedrai anche tutte le caratteristiche dei vari plettri.

Lezioni di Chitarra

Come già detto ci sono moltissimi corsi di chitarra e lezioni di chitarra online. Ma quante sono veramente valide? Diciamo che a contenuti ci siamo quasi su tutti i corsi, se però vediamo quante persone sono realmente soddisfatte di seguire le lezioni di chitarra sono orgoglioso di dire che le mie lezioni di chitarra gratuite e multimediali online hanno il maggior numero di commenti positivi in Italia.

Lo puoi vedere con i tuoi occhi, iscrivendoti alle lezioni di chitarra (clicca il link). Solo nella prima delle 5 lezioni ci sono oltre 900 commenti, tutti positivi di persone iscritte che hanno imparato a suonare la chitarra in modo semplice e veloce.

Ho cercato di creare delle lezioni di chitarra che fossero semplici e chiare ed infatti quello che le persone dicono nei commenti è proprio questo.

Inoltre, come ho detto all’inizio, iniziare ad imparare può essere disarmante, ci sono molte cose da imparare. Ecco perchè ho deciso di utilizzare un metodo nuovo per farti fare le lezioni. La prima lezione di chitarra ti arriverà subito, le seguenti lezioni ti arriveranno ogni 2 giorni, in modo che tu abbia il tempo di studiare bene ogni lezione.

In tutto sono 10 giorni in cui imparerai ad accordare la chitarra, esercizi di stretching per le dita, la posizione giusta per suonare, leggere gli accordi, fare gli accordi, le ritmiche semplici, leggere le tab e soprattutto suonerai la tua prima canzone.

Per andare alle lezioni di chitarra per imparare da zero clicca qui.